C.I.T.E.S.

Convention on International Trade of Endangered Species
Convenzione sul commercio internazionale di specie di fauna e flora minacciate di estinzione.

Croce degli allevatori o salvaguardia della natura?

Il fine che ha mosso i Paesi membri quando sono state emanate le norme riguardanti la Convenzione internazionale è, senza dubbio, tra i più nobili: tutela di specie di flora e fauna minacciate di estinzione, l’eliminazione delle catture di uccelli e altri animali che con la distruzione degli ambienti naturali ha fatto scomparire dalla faccia della Terra numerose specie e ridotto il numero di molte altre. Non vi è dubbio, però, che alcuni Paesi hanno applicato la norme in maniera troppo restrittiva con l’emanazione di Regolamenti molto spesso di difficile comprensione che impongono adempimenti burocratici anche inutili soprattutto per le specie aviarie ormai diffusissime in cattività. Con questa rubrica cercheremo di fare quanta più chiarezza possibile mediante la pubblicazione di tutti i Regolamenti che interessano gli allevatori di uccelli da gabbia e da voliera, con note esplicative sugli adempimenti da eseguire per non incorrere nelle pesanti sanzioni che possono venire irrogate in base alla normativa italiana. Siamo consapevoli che si tratta di un compito gravoso a causa della “vastità” dell’argomento, ma con l’aiuto e la collaborazione di tutti coloro che hanno conoscenze in materia possiamo dare una mano agli allevatori che detengono specie interessate dalla C.I.T.E.S.