Il mondo dei canarini di forma e posizione lisci

Seguire le fasi di preparazione di un nuovo libro è lavoro tanto impegnativo quanto avvincente. La scelta dell’immagine di copertina, il tipo di carta da usare, la grafica, la cura nell’impaginazione, la tiratura, i tempi di stampa che prolungano l’attesa. Ritirare in tipografia la prima copia, sfogliare quelle pagine che nessuno ha ancora visto, sentire l’odore della carta appena stampata è un piacere che ho provato ormai tante volte in questi anni, dapprima come segretario e quindi come presidente della Federazione, eppure ogni volta riesco ancora a provare qualcosa che sembra un’emozione. Così è accaduto anche per l’ultimo nato delle Edizioni F.O.I., il volume “Il mondo dei Canarini di Forma e Posizione Lisci”, opera di tre valenti ornitocoltori e amici come Giuliano Passignani, Nicola Giordano e Ugo Barra, nomi che nel nostro mondo non hanno bisogno di presentazioni. Nelle oltre 200 pagine fitte di testo e di belle immagini, Passignani, Giordano e Barra ci prendono per mano e ci conducono in un viaggio lungo la storia dei canarini di forma e posizione lisci, dalle origini ai giorni nostri. Ancora canarini, dirà qualcuno. Sì, ancora canarini, perché questi stupendi uccelli sono allevati e selezionati da secoli e rappresentano le origini, mai tradite e sempre vive, della nostra comune passione. E poi di canarini così come ce ne parlano Passignani, Giordano e Barra nessuno dei nostri autori lo aveva ancora fatto. Una dotta, ma non per questo pedante, raccolta di fatti, di notizie, di documenti, corredati da stampe d’epoca e fotografie, che partendo dalle origini arrivano sino all’oggi, con una citazione per le Razze estinte, come la Gantese e il London Fancy, ed un piccolo tuffo nel futuro delle nuove Razze italiane sperimentali, come il Peschiera ed il Talentino. Scopo del volume è anche quello di riordinare e di rendere fruibile ad un pubblico vasto un patrimonio storico rimasto a lungo nei cassetti e destinato altrimenti a scomparire nella memoria di chi prima di noi ha allevato e selezionato canarini a scopo amatoriale. E così leggiamo non solo di morfologia, di genetica e di procedure di giudizio, ma possiamo approfondire le nostre conoscenze pratiche e scientifiche su ciascuna Razza di canarini di taglia leggera e pesante. Pagina dopo pagina, le straordinarie fotografie impreziosiscono la lettura dei testi e ci inducono a soffermarci sulla raffinatezza dei particolari, delle forme e dei colori di questi delicati uccelli che rappresentano la perfezione della natura nelle mani amorevoli dell’uomo. Alla base dell’opera ci sta la competenza tecnica e scientifica degli autori, indiscussa ed evidente nel trattare la materia, ma ci sta anche una reale passione per i canarini di forma e posizione lisci, che emerge da ogni riga. Una sete di sapere che prende i nostri ricercatori e non li fa sentire mai stanchi di studiare, di compitare nuovi testi, di scoprire qualcosa che ancora non si sa e che c’è l’urgenza di conoscere, La ricerca non è stata certamente facile, anzi spesso difficoltosa per l’incompletezza delle notizie relative ad alcuni periodi, per i quali manca una letteratura di riferimento. Siamo certi però che questa fatica possa ora supplire ad un vuoto nella letteratura specialistica e ci auguriamo che il volume venga accolto positivamente dai lettori, come il risultato di una virtuosa convergenza di intenti e come ulteriore contributo alla promozione di quei valori e di quell’orgoglio sui quali colleghiamo passato e futuro. L’orgoglio anche di aggiungere un nuovo volume alla collana editoriale della Federazione Ornicoltori Italiani, che conta ormai una cinquantina di pregevoli titoli e tra i cui compiti prioritari rientra quello di divulgare la conoscenza storica e specialistica per gli allevatori di oggi e per quelli di domani. Nell’auspicio che per innumerevoli altre volte, in futuro, qualcuno nella nostra Federazione possa aprire per la prima volta un libro appena stampato, sfogliarlo piano, sentire l’odore della carta nuova e provare quel qualcosa che sembra un’emozione.

Salvatore Cirmi

 

Per ordinare il libro indirizzare la richiesta ed il pagamento mediante vaglia postale o conto corrente postale n° 53684957: 
Segreteria F.O.I. - Via Caorsana, 94 - Loc. Le Mose - 29122 Piacenza.
Al prezzo della pubblicazione va aggiunto il contributo per le spese postali: € 10,00 (fino a 3 Kg) per l'Italia ed € 25,00 per l'estero.