Comunicazione F.O.I. a seguito della Nota C.O.M.

25.7.2020 - Al fine di dissipare le notizie palesemente prive di fondamento che in questi giorni vengono veicolate sui social col solo intento di generare confusione, pubblichiamo la nota ricevuta dalla C.O.M., a firma del suo Presidente Carlos Ramoa, dalla quale si evince con chiarezza che la Federazione Ornicoltori Italiani è, e resta, l’unica federazione riconosciuta dalla C.O.M. ad operare sul territorio nazionale.

Trattasi di un documento ufficiale, e non di lettera privata, dalla quale emerge una realtà inconfutabile, diversa da quella che in questi giorni si sta cercando di mistificare per mezzo di comunicati correttivi, emessi a posteriori, volti a tamponare le falle di argomentazioni che non hanno alcun fondamento giuridico e che sono in netto ed evidente contrasto con le vigenti disposizioni che disciplinano i rapporti di tutte le entità confederate alla C.O.M.

Non occorre essere principi del foro per comprendere che il tanto sbandierato concetto di “cittadinanza europea” non ha, né potrà avere, alcun riflesso nella regolamentazione di aspetti di natura privatistica, quali quelli riguardanti la C.O.M. e tutte le entità ad essa confederate. È una manifesta forzatura nell’interpretazione della norma comunitaria, promulgata per ben altre finalità, tendente a generare un errato convincimento.

Più volte siamo stati tacciati di anticostituzionalità delle decisioni assunte, di mancanza di rispetto delle regole, di aver adottato provvedimenti volti ad ostacolare l’ingresso in COM-Italia di altre entità. Orbene, qualora fossimo stati realmente rei di aver commesso queste asserite violazioni, come mai i componenti della sedicente federazione hanno scelto una strada così tortuosa per tentare di ottenere un riconoscimento che ad oggi non è avvenuto? Non sarebbe stato più proficuo far valere le proprie ragioni in patria? Forse i tanto sbandierati consulenti legali della sedicente federazione avranno consigliato di seguire un’altra strada…

Invitiamo, pertanto, tutti gli iscritti F.O.I. a verificare la correttezza di eventuali informazioni veicolate in maniera scorretta da persone che vogliono destabilizzare il nostro ambiente, forzando e violando le regole attualmente vigenti in ambito nazionale e internazionale.
Il CDF e la Segreteria F.O.I. sono sempre a disposizione per fornire eventuali e ulteriori chiarimenti.
Grazie per l’attenzione,

Il Consiglio Direttivo Federale
Federazione Ornicoltori Italiani
F.O.I. - Onlus

 

     *     *     *     *     *

Povoa de Varzim, 22 luglio 2020
Egregio Sig. Igniazio Sciacca
Presidente della COM Italia

Caro Presidente,
ho ricevuto la vostra lettera tramite e-mail datata 2 luglio inerente una possibile affiliazione della federazione italiana FOASI alla COM Spagna pubblicamente annunciata dai suoi dirigenti.
A tal riguardo, ho trovato fondamentale chiedere ufficialmente alle federazioni che compongono la COM Spagna ( Assemble COM-Espagne) ed al suo comitato di gestione (Junta Directiva) delle informazioni sulla situazione.
Nella lettera inviata in Spagna (della quale allego una copia), ho posto le seguenti tre domande:

1) La COM Spagna ha deciso di affiliare la federazione italiana FOASI nella COM Spagna?

2) La COM Spagna ha deciso di approvare l’affiliazione alla COM Spagna associazioni affiliate alla FOASI, con l’obiettivo di permettere a queste associazioni o ai loro allevatori di partecipare alle attività della COM inclusi il campionato mondiali e le mostre internazionali?

3) La COM Spagna si è espressa, in maniera diretta o indiretta, favorevole alla partecipazione degli affiliati alla FOASI alle attività della COM indirizzata ad un possibile legame istituzionale con la COM Spagna?

La COM Spagna mi ha recentemente risposto con una lettera (in allegato) dove chiaramente la risposta data a queste tre domande è NO
La COM Spagna mi ha anche informato che la sua Assemblea Generale, rispetterà sempre le regole istituzionali della COM.
Devo pertanto concludere che le notizie pubblicate su questo argomento non corrispondono a verità e di conseguenza vi comunico le mie conclusioni
Restando a vostra disposizione, porgo
Distinti Saluti

Il Presidente generale COM,
Carlos Fernando Ramoa